LIBRI
IL PRIMO AMORE

Il libro è la prima ricerca al mondo sull’innamoramento e l’amore dei bambini, dei preadolescenti e degli adolescenti, gli innamoramenti infantili, preadolescenziali. Essa dimostra che anche i bambini si innamorano e incominciano a farlo prestissimo. La massima probabilita di innamoramento si ha quando entriamo in un nuovo ambiente sociale o in una nuova scuola. L’innamoramento infantile appare, come quello adulto, come “colpo di fulmine”. E fatto di batticuore, rossori, desiderio dell’altro. Differisce dall’innamoramento adulto perchè non c’è la sessualità e perché il bambino, non essendo autonomo , non può formare una coppia che si contrappone ai genitori. Però li legame amoroso è spesso è tenace, dura a lungo. Verso i sette - otto anni il bambino, crescendo, capisce che i suoi sentimenti non sempre sono ricambiati. E allora si difende dal pericolo del rifiuto con la timidezza. L’amore infantile è spesso amore a distanza, platonico. Per proteggere i suoi delicati sentimenti dall’interferenza brutale degli adulti, il bambino usa il segreto e reagisce con la vergogna.

Anche l’amicizia nasce precocemente. Essa è completamente diversa dall’innamoramento. Si forma a poco a poco e si consolida con la fiducia, rispettando il segreto. L’amico del cuore è il confidente, quello a cui si possono raccontare anche i problemi amorosi, sicuri che non li rivelerà. Il bambino protegge gelosamente la sua intimità e l’amico ne è il custode. Tutte le ricerche mostrano che l’amicizia è un sentimento morale e che la sua struttura resta identica dalla infanzia alla vecchiaia.

Verso gli undici anni, con l’ingresso nella scuola medie, i bambini entrano nella società giovanile, quella che Alberoni chiama l’internazionale giovanile perché è simile in tutto il mondo occidentale. Ne assimilano subito la musica, modelli, i valori, i divi. Allora rifiutano il mondo infantile, svalutano i loro amori passati e si innamorano di nuovo. Le ragazzine, in questa fase, incominciano a guardare ai ragazzi più grandi di loro e alcune hanno delle forti infatuazioni erotiche per i divi, soprattutto cantanti.

I 14-16 anni per le femmine e i 15-18 per i maschi è costituiscono l’età degli innamoramenti adolescenziali che sono spesso intensi e brevi. Intensi perchè i ragazzi sono più autonomi, si mettono in gioco, e sanno contrapporsi al mondo adulto. Brevi perchè sono alla ricerca della propria identità, cercano di affermare se stessi, perciò sono poco disposti a plasmarsi sui desideri dell’altro. Il processo di fusione dell’innamoramento, di conseguenza, spesso si interrompe bruscamente. Inoltre, sempre in questa età, gli adolescenti sono alla ricerca di quella che dovrà essere la loro personalità adulta. Fanno delle esplorazioni assumendo prima un ruolo poi un altro. Ogni personalità parziale li porta ad innamorarsi di un certo tipo di partner, che viene però abbandonato quando ne viene sperimentata un'altra.






Francesco Alberoni official web site
Powered by Educom